Tutto finisce quando ce ne andiamo

Zainap Gashaeva, dopo aver ricevuto a Palazzo Vecchio, a Firenze, il 20 novembre scorso il Giglio d’oro, un importante riconoscimento per la sua attività in favore dei diritti umani, ha avuto il tempo di rispondere ad alcune domande, insieme ad Andrei Mironov di Memorial che insieme ad un’amica, Maria Pia, è stato un fedele interprete nel tradurre il pensiero di … Continua a leggere

Glissare

Anche questa settimana, peacereporter fa il punto sul tragico conflitto in Cecenia e dintorni. Ecco il testo dell’articolo: “Cecenia e Nord Caucaso. Il 15 giugno nel distretto ceceno di Shatoi 2 guerriglieri sono morti in un combattimento. Nel distretto ceceno di Itum-Kalé un soldato russo è morto in uno scontro a fuoco. In Inguscezia, vicino a Nazran, 3 ribelli sono … Continua a leggere

abitudine

Il più completo e aggiornato blog su quello che succede in Cecenia e dintorni. E’ vero che in molti paesi ci sono conflitti e vere e proprie guerre in corso: é quasi diventata un’abitudine, saperlo non ci fa indignare. Che tristezzza un’umanità che ha fatto l’abitudine alla guerra, ai massacri, ai bambini che muoiono ogni giorno.

la mia guerra all’indifferenza

Dal bollettino settimanale delle guerre e dei conflitti in corso che il sito peacereporter pubblica, ecco cosa è successo in Cecenia, nell’indifferenza generale. Cecenia e Nord Caucaso. L’8 giugno in Daghenstan un poliziotto è stato assassinato alla periferia di Khasavyurt. Il 9 in Inguscezia i ribelli hanno ucciso a Nazran il capo della polizia speciale (Omon) assieme ai suoi 3 … Continua a leggere

autocrazia

Un anno dopo la morte di Maskadov non si intravede la fine della guerra in Cecenia, né sono state trovate strade per negoziare la pace. “La guerra cecena é la motivazione e al tempo stesso la maschera dietro cui si cela il ripristino del potere centralizzato in Russia: un potere che rimette sotto controllo i media, legifera contro le ONG … Continua a leggere

Il silenzio

Il silenzio sull’orrore in Cecenia. Questo il titolo dell’appello che Vaclav Havel, André Glucksmann e altre personalità internazionali hanno sottoscritto per dire che “é il principio fondamentale delle democrazie e degli Stati civilizzati a essere in gioco in Cecenia: il diritto dei civili alla vita che comporta la tutela delle persone innocenti, delle vedove e degli orfani. Gli accordi internazionali … Continua a leggere

sono pochi dodici anni?

In dodici anni un bambino diventa adolescente. Come sono oggi i bambini e le bambine nati in Cecenia 12 anni fa? Dodici anni sono trascorsi dall’inizio della seconda guerra in Cecenia, le persone continuano a sparire, a essere torturate, a morire. Ecco una testimonianza di un uomo di 49 anni, residente a Grozny che ha passato dieci mesi detenuto illegalmente. … Continua a leggere

rapiti, scomparsi, giustizia?

La Corte Europea di Strasburgo si occupa per la prima volta di un caso di scomparsa di una persona in Cecenia: ci vorrà parecchio tempo, ha detto la portavoce della Corte, precisando anche che ci sono altri 200 casi simili. Lo scorso mese Alu Alkhanov, il Presidente ceceno filorusso, ha detto che 2500 persone in Cecenia risultano registrate come rapite … Continua a leggere

più diritti per tutti

In tema di violazioni dei diritti umani, ecco una vasta scelta. In particolare, vorrei attirare l’attenzione su quanto sta accadendo in Russia, ormai da mesi, nei confronti dell’organizzazione per i diritti umani Società per l’amicizia russo-cecena. Si moltiplicano gli appelli nel mondo e anche in Italia dove siamo così sensibili alla libertà di espressione. E allora? Cosa facciamo? Alziamo la … Continua a leggere